Archivi categoria: libro

LibeRtina, la libreria itinerante per ragazzi: Sicilia è.

Le belle sorprese arrivano inaspettate. Un po’ come quando passeggi per Noto con i tuoi amici veneti in un caldo pomeriggio agostano. E poi la vedi. Una roulotte con serigrafie bizzarre e giocose che si staglia sullo sfondo della piazza del Teatro. Cosa poteva fare la bambina che è in me, se non correre incontro a Libertina? La prima cosa che ho visto sono stati i banchetti colorati da tanti, ma davvero tanti libri e poi Giovanni Lauritano, che è un po’ timido e un po’ no, ma è davvero bravo a raccontare il suo entusiasmo e il suo progetto. Quindi non ho potuto fare a meno di chiedergli informazioni e scattare fotografie da portare via come un bottino prezioso. L’incontro con questa libreria in itinere è stato così folgorante che l’ho covato per un po’ dentro di me. Infine, oggi, ho preso coraggio e voce e ho chiamato Giovanni.

libertina2

Giovanni Lauritano è libraio a Messina per passione e talento da sette anni, per tre anni in Mondadori e per due in Feltrinelli, sempre nel settore dell’editoria per bambini e ragazzi. Oggi ha quarantasette anni e ha deciso di inseguire il sogno di portare i libri per ragazzi in viaggio per la Sicilia con una roulotte bianca e nera ricolma di tutta la migliore produzione italiana e internazionale di racconti, romanzi e testi illustrati dedicati a ragazzi, piccoli e piccolissimi. Non è nato libraio Giovanni, ha una quasi laurea in Scienze Biologiche e ha lavorato tanto nella sua vita, anche in campo artistico. Ma la passione per i libri è tanta, per lui che è ipovedente e usa ingranditori e lettori di testi per condividerla con tutti, grandi e piccini.

libertina4

Libertina è nata a dicembre del 2014 grazie alla partecipazione fondamentale della sua compagna Daniela e di tanti amici che credono in questo progetto, amici che si alternano per guidare l’auto che traina la roulotte, amici e collaboratori che partecipano agli eventi e ai laboratori organizzati presso scuole, piazze, mercati, sagre, fiere e feste, ovunque ci siano bimbi, genitori, insegnanti e semplici appassionati di storie. Giovanni, infatti, ha già portato Libertina a Barcellona Pozzo di Gotto, Milazzo, Capo D’Orlando, Catania e Noto. A settembre, mese appena iniziato, tornerà a Messina per mettere a punto tutti i progetti da avviare con le scuole della zona, a ottobre porterà degli eventi a Catania e presto (lo spero davvero) arriverà ad Avola e Siracusa.

libertina7

Libertina ha un valore aggiunto importantissimo: molto del lavoro di Giovanni e dei libri proposti sono dedicati ai ragazzi che possono avere dei problemi nel leggere un testo edito in modo tradizionale; perciò, per esempio, troverete libri ad alta leggibilità per chi è dislessico o ipovedente o con disturbi cognitivi, stampati su carta o con caratteri speciali, troverete anche libri in braille. Fra le case editrici specializzate, Bianco e Nero Edizioni e Uovo Nero Edizioni, inoltre sono disponibili anche testi di Orecchio Acerbo Editore, Vanvere Edizioni, Editions Du Dromedaire, Beisler Editore. Solo per citarne alcune.

libertina8

Giovanni mi ha detto che è stata una gran bella estate, che è stato davvero bello lavorare a Noto ed è davvero carico di energia e progetti. Se, come me, volete seguire i viaggi di Libertina, potete mettere un bel like sulla pagina Facebook, potete contattare Giovanni al numero 347 9241488 o all’indirizzo e-mail lauritanog@libero.it
Le attività proposte sono molteplici e gustosissime: eventi all’aria aperta, visite guidate alla roulotte libreria, letture animate, il servizio di diffusione del virus della lettura 😉 la libreria in condominio, il libraio con la valigia… Insomma, forza ragazzi di ieri oggi e domani! Di parole ce n’è per tutti…
“si faccia avanti chi ne vuole.
Di parole ho la testa piena,
con dentro “la luna” e “la balena”.
C’è qualche parola un po’ bisbetica:
“peronospera”, “aritmetica”…
Ma le più belle le ho nel cuore,
le sento battere: “mamma”, “amore”.
Ci sono parole per gli amici:
“buon giorno, buon anno, siate felici”,
parole belle e parole buone
per ogni sorta di persone.
La più cattiva di tutta la terra
è una parola che odio: “la guerra”.
Per cancellarla senza pietà
gomma abbastanza si troverà.” (da Filastrocche in cielo e in terra di Gianni Rodari)

libertina6


Al Bar Etna

Il Bar era, è, e auspico resti, quel luogo per riunirsi, stare insieme o soli, scambiare o ascoltare racconti, fatti, idee, informazioni, mentre si sorseggia un caffé o un drink

la Ciarla

a cura di Giovanni Pistolato

ilpagliarino

Che la luce sia con te ...il portfolio fotografico di Luca Pagliarino

IL BLOG DELLA GHIANDAIA IMITATRICE

Peeta: Tu mi ami, vero o falso? Katniss: Vero!!!

pe®izoma

Bisogna farsi Dio